mercoledì 28 settembre 2016

Recensione - La sorella del re di Anne O'Brien


Autore - Anne O'Brien
Editore - Harper Collins Italia
Genere - Storico
Prezzo - 14,90 €

1382
Figlia di Giovanni di Gand, sorella del futuro re d'Inghilterra Enrico IV, Elisabetta di Lancaster ha imparato gli scaltri intrighi di corte dagli uomini più potenti del regno. In quegli anni di instabilità politica solo i più accorti sopravvivono e la lealtà al proprio lignaggio è la sola legge che conta. Una principessa plantageneta non può opporsi ai desideri del padre. Eppure l'indomita Elisabetta rifiuta di soggiacere a un matrimonio combinato. Ribellandosi al suo destino, sposa invece l'affascinante e ambizioso Sir John Holland, Duca di Exeter, fratellastro del Re Riccardo II e l'unico uomo che abbia mai amato. Ma la disobbedienza ha un prezzo...
1399
Il fratello di Elisabetta, Enrico, ha conquistato il trono a spese di Riccardo e John Holland, tra i più fedeli confidenti del vecchio re, architetta un piano per rovesciare l'usurpatore. Intrappolata in una mortifera rete di inganni e segreti, Elisabetta deve scegliere. Tradire il fratello e la famiglia? O smascherare il marito, decretandone la morte?




Adoro come la O'Brien racconta la storia di personaggi che non vengono presi molto in considerazione nei normali libri scolastici. Dietro l'ombra di famosi re si nascondono donne dalla vita molto interessante e che combattono battaglie molto dure, anche se non in un fronte. Come succede a Elisabetta di Lancaster che si ritroverà a decidere tra il seguire la lealtà a suo fratello o quella al marito tanto amato. La sua presenza e le sue scelte hanno comunque inciso sul passato, ha contribuito a rendere la storia quella che è fino ai giorni nostri. Penso che se l'autrice fosse stata la mia insegnante di storia mi sarei appassionata di più a questa materia. Le sue parole, il suo descrivere rendono emozionante periodi - in questo caso parliamo della guerra dei cent'anni - e personaggi che trovavo insipidi e privi di attrattiva.
Le donne poi non avevano un ruolo molto lusinghiero in quegli anni. Dovevano sottostare agli ordini degli uomini che sia il padre, il fratello e il marito. Ma Elisabetta è andata contro le convenzioni sociali, contro il volere paterno, per sposare l'uomo che amava. Poi come se la vita per una donna non fosse abbastanza dura, anche la vita a corte era una specie di odissea. Un insieme di intrighi e bugie che si nascondeva dietro al lusso e al potere.
Tramite questo libro, vediamo i vari aspetti della vita di Elisabetta. La sua fanciullezza, il suo innamoramento sincero verso il bel John Holland, fratellastro di re Riccardo II, il suo diventare moglie e madre. Non è solo una principessa, è una donna giovane e bella che vuole essere libera di stare con la persona che ama. 
La O'Brien ha decisamente fatto di nuovo breccia nel mio cuore e non è cosa da poco, non essendo amante dei romanzi storici "puri" - sono una a cui piace crogiolarsi più nel romanticismo che negli eventi storici. Questo romanzo è nn viaggio nel tempo tramite gli occhi di questa principessa plantageneta che saprà catturare l'interesse di qualsiasi amante della storia e dell'intrigo. Che aspettate? Fatevi avanti, lettori!



Grazie mille alla HC per la copia omaggio <3

Questa è una recensione che fa parte del Domino Letterario che consiste nel recensire un libro collegato in qualche modo a quello scelto dal blog precedente ^_^ Prima di me potete trovare la recensione su Libri che porto con me e a cui mi sono collegata tramite l'autrice donna. Ora è il turno di Otiumentis ;)




WWW Wednesday #42

Rubrica creata da Should Be Reading
Pian piano a passo di lumaca, sono riuscita a leggere qualcosina. Poco ma buono, no? Vediamo un pò la mia situazione, poco cambiata da quella precedente, delle letture.

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)


Il primo mi è stato consigliato e prestato da un collega dei miei genitori ed è scritto da un altro loro collega XD Quindi mi sono messa di buona lena a leggere questo fantasy. Niente male.
Per il secondo, essendo in inglese me la prenderò più comoda ma anche questo si sta rivelando una bella lettura.

*****************

What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?) 


Sono andata molto a rilento in queste due settimane. Tra impegni vari sono riuscita a finire questi due libri nelle poche ore di lettura serale. Entrambi molto carini :3


*****************

What do you think you'll read next? (Quale libro pensi sarà la tua prossima lettura?)


Come si dice da me "non sacce" XD Sono indecisa tra alcuni titoli abbandonati da qualche mese nel kobo.

---------------------------
E a voi? Com'è andata questa settimana? Spero più ricca della mia :)

martedì 27 settembre 2016

Blog Tour "Misteriosi Lasciti e Oscuri Doni" - Tappa #5 Intervista all'autrice



Vi auguro buongiorno, cari lettori! Oggi è il mio turno di presentarvi questo nuovo scritto di Giulia Anna Gallo e di finire in bellezza il tour. Giunti al capolinea, conoscerete la simpatica autrice e darete una sbirciata a questa novella e al futuro della serie Arest. Cominciamo! Grazie mille a Giulia per aver risposto alle mie domande, alla Dunwich e alle blogger che hanno ospitato il tour <3



Titolo: Misteriosi Lasciti e Oscuri Doni
Autore: Giulia Anna Gallo
Genere: Urban Fantasy
Pagine: 141
Prezzo: € 2,99 (Gratis per Kindle Unlimited)
Data di uscita: 27 settembre 2016
Link per l’acquisto: https://goo.gl/ojXf94


SINOSSI

Tahar Mehenni, orfano fin dall'infanzia e principe degli stregoni, non è più lo stesso dalla morte della sorella Zora. Gli ultimi dodici anni per lui sono stati una vera e propria agonia, e non solo a causa dell'inevitabile dolore dovuto alla perdita di tutti i suoi cari, ma anche per via del vuoto senza nome che percepisce nel profondo e di cui non riesce a liberarsi. Nonostante il tempo lo abbia aiutato a elaborare il lutto, avverte l'inspiegabile mancanza di qualcosa di indefinito. Quando il re suo zio lo incarica di indagare sulla natura di un sortilegio scagliato ai danni di una piccola cittadina del Nord Italia, Tahar accetta quasi per inerzia. Ancora non sa che tra le vette innevate di quelle montagne si celano segreti di vecchia data e, ad attenderlo lì, c'è il destino a cui finora si è sottratto senza saperlo, più complesso e pericoloso di quanto avrebbe mai potuto immaginare.

L’AUTRICE

Giulia Anna Gallo nasce a Torino, ma cresce in un tranquillo paesino di provincia immerso nella campagna ai piedi delle Alpi Cozie. Laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche, si sta specializzando in Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione.
È il tipo di persona che ha sempre un romanzo in borsa e uno sul comodino, la cui camera da letto è un labirinto di pile di libri e che si addormenta e si sveglia immaginando i possibili sviluppi dell’ennesima storia che le frulla per la testa.

UN ASSAGGIO

Ne appuro la solidità, accertan­domi di averla ritrovata sul serio, e la accarezzo con il pollice mentre tento di ricompormi. Le memorie, in verità, non sono affatto in disordine e nem­meno sembrano giungere da qualche parte, come fossero state portate via e poi infine restituite. No, si trovano esattamente dove erano prima, dove sono sempre rimaste. È come se le avessi coperte e abbandonate in un angolo della mia mente per poi, d’un tratto, sollevare il velo riportandole alla luce e sco­prendole immutate. Finalmente trovo il coraggio di guardarla. È bella come lo sono le cose semplici e necessarie, come l’acqua della quale non possiamo fare a meno eppure che di rado ci soffermiamo a gustare appieno. Come il sole dei cui raggi ci deliziamo ma la cui presenza diamo spesso per sconta­ta, salvo poi sentirne la mancanza durante l’inverno.


Ciao, carissima Giulia! Benvenuta nel mio salotto virtuale :)
Ciao a te e grazie per l’invito. È un piacere essere qui.

Come diceva Pirandello, ogni singola persona indossa delle maschere, imposte dalla società e dalla propria famiglia. Quali maschere indossa nella vita di tutti i giorni Giulia Anna Gallo? 
Non mi piace fingere, perciò alle maschere vere e proprie preferisco l’omissione (anche se la differenza tra le due cose in realtà è molto sottile). Diciamo che nella vita di tutti i giorni mostro una versione “sbiadita” di me stessa. Se il contesto o la situazione lo impongono, trattengo i lati di me che risulterebbero poco adeguati. Così finisco per apparire molto tranquilla, mentre basta conoscermi un po’ meglio per sapere che ho sempre un’opinione su tutto e quando si tratta di fare o discutere di quello che mi appassiona mi trasformo in un vulcano attivo.

Com'è nata l'idea di questa novella?
È difficile rispondere senza fare giganteschi spoiler, perché l’idea iniziale (nonché il fulcro della vicenda) l’ho sviluppata soltanto nel quinto capitolo della storia. Mi limito quindi a dire che a stimolarmi sono state le domande di alcuni lettori de L’Ombra della Cometa. Infatti, anche se la trama di Misteriosi Lasciti e Oscuri Doni sembra avere poco a che fare con il primo romanzo della saga, chi sarà incuriosito abbastanza o avrà sufficiente pazienza da proseguire la lettura scoprirà il legame tra i due libri ;)

Già nella tappa sul blog Peccati di Penna abbiamo potuto conoscere un po’ i personaggi, ma sulla loro nascita che ci puoi dire? Ti sei basata su persone che conosci?
Quando si scrive si inventa, ma al tempo stesso si inseriscono nei propri personaggi aspetti di se stessi e degli altri. Penso sia inevitabile e credo di farlo ogni volta, più o meno consapevolmente. In questo caso, per esempio, il protagonista è una sorta di incarnazione del mio lato più triste e pessimista (povero lui!) Una curiosità interessante è che in effetti ho anche citato qualcuno  proveniente dal mondo reale. In uno dei due brevi racconti bonus che correlano il volume, compare un cane di nome Zeus. Si tratta del quattrozampe di una cara amica, che purtroppo l’ha lasciata la scorsa primavera. Ho voluto ricordarlo così e scriverò ancora di lui, in futuro.

C'è qualche canzone che consigli da ascoltare durante la lettura? O sei una di quelle che preferisce l'assoluto silenzio?
Quando leggo, di norma preferisco il silenzio, però non mi è difficile associare della musica a questo libro. Consiglierei di lasciarsi cullare dalle note del violino di David Garrett, ascoltando prima “Dangerous” e poi la sua interpretazione della Sinfonia numero 5 di Beethoven. Altre due canzoni a parer mio molto adatte sono inoltre “The hunger in your haunt” e “Anachronism” di Crywolf, che sembrano scritte apposta per Tahar!

Quali saranno gli argomenti trattati in questa novella? Ci sarà sicuramente amore ma non come quello Arest conosciuto nel primo volume della serie.
Ci sarà un grande amore, ma si tratterà di un amore sofferto, maledetto e comunque più adulto e maturo rispetto a quello tra gli arest del primo volume della saga, visto che questa volta il protagonista ha qualche annetto di più. D’altro canto non sempre è necessario un segno del cielo che testimoni come un’unione sia predestinata per sapere con certezza di essere anime gemelle. Un tema ricorrente è poi quello dei legami familiari, mentre un elemento nuovo è costituito dalla lotta contro se stessi e il senso di impotenza che può paralizzare, perché i nemici più insidiosi talvolta si nascondono dentro di noi… oppure no?

Vorresti essere più strega o mutaforma? Nel secondo caso di quale animale?
Mi sento più affine al mondo delle streghe, in tutta sincerità, perché le ritengo creature più vicine al mio modo di essere e di pensare. Oltretutto non sarebbe male poter scagliare incantesimi a piacimento. Non sono abbastanza selvaggia e istintiva da identificarmi con i mutaforma, però se dovessi scegliere in quale animale trasformarmi sarei indecisa tra due opzioni: da un lato penso di avere uno spirito piuttosto felino (avete presente quei gatti che passano tutta la giornata a mangiare, dormire e farsi fare le coccole, salvo poi arruffare il pelo e graffiare gente a caso? Eccomi, sono io xD), dall’altro sarebbe un sogno poter volare e quindi sarei tentata di scegliere un rapace, magari notturno.

Ci puoi accennare qualcosa sulle tue prossime uscite riguardo a questa serie?
Al momento è ancora tutto da scrivere, però ho iniziato a buttare giù qualche plot. Il prossimo volume della serie riprenderà le vicende del branco Cometa e sarà incentrato su Gaia e il suo arest, però avrà diversi riferimenti a Misteriosi Lasciti e Oscuri Doni. Piccola rivelazione: in questa novella l’arest di Gaia viene citato (in maniera indiretta) circa un migliaio di volte, anche se è impossibile rendersene conto, per adesso. I più attenti uniranno i puntini dopo averlo finalmente conosciuto. Il secondo romanzo conterrà inoltre la scoperta dell’identità del misterioso antagonista dei fratelli Villa e sarà accompagnato da un racconto bonus nel quale farò una rivelazione sul futuro di Tahar e della sua signora. Seguirà un’altra novella d’intermezzo in cui torneranno tutti i personaggi di questa, mentre il romanzo conclusivo parlerà di Diego e della sua compagna.

Grazie mille di tutto, Giulia. E' stato un piacere sentirti e ti auguro sempre tanta fortuna per i tuoi scritti.
Grazie a te per avermi ospitata sul tuo blog! Mi ha fatto molto piacere.


GIVEAWAY

REGOLE PER PARTECIPARE:
OBBLIGATORIO:
Mettere la vostra email così che in caso di vincita verrete contattati;
Seguire e commentare – con frasi intelligenti e che abbiano senso – le tappe
FACOLTATIVO:
Seguire su Facebook e Twitter la Dunwich Edizioni
Condividere l'iniziativa nei vari social 

IL GIVEAWAY HA INIZIO IL 21 SETTEMBRE E SI CONCLUDERA' IL 27 SETTEMBRE. IL VINCITORE VERRA' ESTRATTO IL 28.



CALENDARIO




lunedì 26 settembre 2016

Recensione: Al posto tuo di Michelle Painchaid




Autore - Michelle Painchaud
Pagine - 276
Prezzo - 17,00 € cartaceo

Erica Silverman fu rapita all’età di quattro anni. Da allora nessuno l’ha più vista. Sono passati tredici anni, ma i suoi geni tori multimilionari non hanno mai smesso di cercarla, e non hanno badato a spese per farlo. Poi, il miracolo accade.
Erica ricompare.
Ha diciassette anni ora. Anni interi della sua vita sono stati cancellati. È molto provata e arrabbiata. E deve imparare di nuovo chi è e da dove viene.
Ma c’è un particolare, di cui quasi nessuno è a conoscenza: lei non è Erica Silverman.
Violet è la figlia adottiva del più grande truffatore di Las Vegas. Ha passato la sua intera esistenza a prepararsi a vestire i panni di una ragazza che non ha mai conosciuto. Ha lo stesso gruppo sanguigno di Erica, e, grazie alla chirurgia plastica e all’inganno, anche la sua stessa faccia, il suo stesso corpo e il suo stesso DNA. E poi conosce ogni dettaglio della vita dei Silverman, così come è perfettamente in grado di simula re i sintomi del disturbo post traumatico da stress che le servirà per ingannarli. Perché il piano agghiacciante di suo padre ha uno scopo ben preciso: farla rimanere abbastanza a lungo a casa Silverman per rubare un quadro leggendario di loro proprietà.
Ma una volta entrata a far parte, per la prima volta nella sua vita, di una vera famiglia, qualcosa in Violet inizia a incrinarsi. Quando la tua vita è stata plasmata sulla manipolazione e l’inganno, il rischio inevitabile è di perderti nelle tue stesse bugie.



Il libro presenta una matassa da sgrovigliare. La verità di quello che è successo a Erica non è il problema principale, un segreto misterioso di cui non si sa nulla. Violet dopo non molte pagine confessa gran parte della sua missione e questa non è una pecca in quanto l'attesa di scoprire come andrà a concludersi la vicenda rende la storia comunque interessante.
L'autrice, infatti, non gira in torno alla vicende a lungo, ha uno stile veloce, sgancia informazioni senza voltarsi indietro a pesare le parole divulgate. Ciò può essere un difetto ma contemporaneamente, in qualche modo, si riesce ad assimilare ogni dettaglio rivelato.
Il finale che questa storia avrà non è deducibile, neppure immaginabile. Neppure la mente più fervida potrebbe sgrovigliare quell'enorme matassa che si ingigantisce insieme alla recita di Violet e questo è sicuramente un pregio non da poco. Aggiungo, pero, che il modo in cui termina lascia un leggero retrogusto amaro. Non aspettatevi troppo perché se cercate un finale da favola dove dirigervi altrove ma se volete il fiato sospeso seguito da un sospiro beh...allora capitate bene.  Avrebbe potuto concludersi in tanti modi diversi,  ma ciò che rende bella questa storia sta proprio nel modo in cui è scritta, in cui procede e in cui finisce per evolversi. Non è eccessivamente ricca di dettagli sopratutto sull'ultimo punto ed i personaggi per quanto si voglia rimangono un tantino astratti ma non è necessariamente un male è come rimanere per metà nella realtà che conosciamo e per un'altra in un universo a parte. Sarebbe stato troppo facile mettere in chiaro tutto, come al microscopio. Ciò che viene rivelato inizialmente troppo in fratta viene, infatti, equilibrato proprio con quella voglia di saperne di più con cui termina.


Grazie mille alla Mondadori per la copia omaggio! <3

giovedì 22 settembre 2016

Uscite Dunwich di Settembre

Eccovi di seguito le uscite Dunwich del mese :)

Titolo  Codename: Nokken
Autore Uberto Ceretoli
Genere Steampunk/horror
Pagine 84
Prezzo 0,99 ebook (gratis per kindle unlimited)
Data di uscita 27 Settembre 2016
Link di acquisto: https://goo.gl/fkTP9W

SINOSSI

Sir Mark Gwayn Ingwell sta riportando alla luce l’antico abitato di Vinland, a Terranova. Ciò che preme all’anziano archeologo non è dimostrare che i vichinghi colonizzarono le Americhe prima di Colombo, quanto trovare chi li ha cacciati: Nøkken, lo spirito dei fiumi, un’antica e maledetta creatura che soltanto i nativi riuscirono a sconfiggere, secoli prima degli islandesi.

L’AUTORE

Uberto Ceretoli è laureato in Scienze Politiche all’Università Cattolica di Milano e vive e lavora a Parma in un’azienda informatica.
Scrive con Marco Bonati il romanzo Uomini in bilico (2006) cui seguono il romanzo fantasy Il Sigillo del Vento (Asengard, 2007), il racconto fantasy Il serpente piumato (Runde Taarn, 2008), il romanzo fantasy Il Sigillo della Terra (Asengard, 2009), il racconto fantastico La magia degli abitatori del prima (Altrisogni, numero 5, 2012), La favola degli anolini di Isabetta, racconto fantastico contenuto nella raccolta Sua maestà l’anolino (Battei, 2012), Il Sigillo del Fuoco (YouCanPrint, 2012) e il racconto fantastico Chaung Tzu e la farfalla nella raccolta Le Realtà In Gioco (Multiplayer.it, 2013), il racconto Il krake di Cala na kreige, contenuto nella raccolta Horror Storytelling (Watson, 2013), il romanzo steampunk Codex Gilgamesh (Dunwich, 2013), il racconto horror La strega di Aylesbury, contenuto nella raccolta Ritorno a Dunwich (Dunwich, 2014), il  racconto Codename: Spring-heeled Jack (prequel di Codex Gilgamesh - Dunwich, 2014), il racconto fantastico Feras Infernalis, secondo capitolo della serie Infernal Beast (Dunwich, 2014), e il romanzo med-fantasy L’ira di Demetra (Plesio, 2015), il romanzo breve Codex Innsmouth (Dunwich, 2016) e, ancora con Bonati, il romanzo Inganno Diabolico (IoScrittore, 2016).


UN ASSAGGIO

Nøkken sputò sangue e arretrò. Cadde in ginocchio e rimase a fissare i due umani ritti davanti a lui, gli unici ad avergli tenuto testa in un villaggio puntellato di cadaveri. Ringhiò.
Il vento del nord portò la neve.
«Via!» Thorfinn afferrò Freydís, la trascinò verso il pontile e la gettò nello knarr spingendola sulle natiche. Sentì il muggito della creatura, si voltò e la vide scendere lungo il sentiero.
Thorfinn tagliò la cima dell’ormeggio, balzò nell’acqua gelata e spinse la nave con i sopravvissuti: ventidue tra donne e bambini, un decimo di quanti lo avevano seguito da Gruntland. I piedi sprofondavano nella sabbia, i muscoli dolevano per lo sforzo e gli parvero spezzarsi.
Lo knarr non si mosse.
Freydís gridò, Thorfinn si voltò e vide Nøkken appoggiarsi al primo palo del pontile. Il fiato della creatura si condensò in una lunga lingua di vapore.
Nel nome di Thor, dono la mia vita in cambio della loro.
Thorfinn spinse con tutte le energie che gli rimanevano.
Odino, Protettore degli uomini, prendi la mia vita e muovi lo knarr. La mia vita, la vita di un capo!
Nøkken si infilò nell’acqua torbida e fredda.
La nave si staccò dalle mani callose di Thorfinn. Il vichingo si arrese. Si voltò e sfidò disarmato il putrido ruggito di quello-degli-abissi.


Titolo  Rewind (The Rewind Agency Vol. I)
Autore Jill Cooper
Genere Techno-Thriller / Young Adult
Pagine 76
Prezzo 0,99 ebook (gratis per kindle unlimited) 
Data di uscita 27 settembre 
Link di acquisto: https://goo.gl/G3M2gz

SINOSSI

Quando Lara Crane ha cambiato il passato e il corso della storia, cosa è successo al mondo che si è lasciata alle spalle? In questa novella ritroviamo i personaggi di Quindici Minuti in una realtà alternativa.
Il mondo è destinato all’abisso.
Rick ama Lara Crane più di ogni altra cosa e, quando lei prova a cambiare il passato, cerca di impedirglielo. Ma arriva troppo tardi e, mentre il mondo si sgretola intorno a lui, nessu­no crede alla sua storia sui viaggi nel tempo.
Nel frattempo il peggior incubo di John Crane diventa realtà quando sua figlia, Lara, non torna a casa dopo essere stata alla Rewind.
Costretto a rivivere il ricordo orribile della morte della moglie, John trova una chiave per un armadietto della YMCA che potrebbe svelare i segreti sull’omicidio di Miranda.
Una volta messi insieme i pezzi del puzzle, si trova in rotta di collisione con il destino. E chi è l’uomo nel mirino? Jax Montgomery.

L’AUTRICE

Jill Cooper ama il tè più del caffè ed è ossessionata dall’idea di tro­vare la ricetta perfetta. È nata nel 1977 e ha diviso la stanza con sua sorella per diciotto anni. Ha sempre amato i misteri più oscuri ma anche le grandi commedie, così cerca di includere entrambi gli aspetti in tutto ciò che scrive, in un modo o nell’altro.
Vive a Danvers, Massachusetts, con due gatti, un bambino, un marito e un taxi giallo del 1964. La sua vita è cao­tica, ma divertente. Potete contattarla all’indirizzo http://www.jillacoo­per.com

UN ASSAGGIO

Piango contro la sua pelle. Se il dolore per aver perso Miran­da mi ha quasi distrutto, la sofferenza per aver perso Lara mi annienterà. Sono contento che il mondo stia finendo. Sono con­tento che non dovrò sopportare tutto questo ancora a lungo.
Mentre mi volto a guardare Patricia attraverso le lacrime, ringhio: «Tu l’hai uccisa! La tua compagnia, i tuoi scienziati hanno ucciso la mia bambina!»
«No», mormora Patricia. C’è allegria nella sua voce. «Lei ci ha salvati tutti. Questa linea temporale sarà distrutta, è vero, ma noi vivremo in tutte le altre. In quella in cui Miranda non deve morire. Lara ce l’ha fatta. È tornata indietro e ha salvato sua madre, dieci anni fa.»
Niente di ciò che dice ha senso. Torno ad accarezzare i ca­pelli di Lara. Sopra di noi, dal soffitto, cadono calcinacci mentre l’edificio vacilla. «Cambiare il passato non è possibile», sussurro.


Titolo: Misteriosi Lasciti e Oscuri Doni
Autore: Giulia Anna Gallo
Genere: Urban Fantasy
Pagine: 141
Prezzo: € 2,99 (Gratis per Kindle Unlimited)
Data di uscita: 27 settembre 2016
Link per l’acquisto: https://goo.gl/ojXf94

SINOSSI

Tahar Mehenni, orfano fin dall'infanzia e principe degli stregoni, non è più lo stesso dalla morte della sorella Zora. Gli ultimi dodici anni per lui sono stati una vera e propria agonia, e non solo a causa dell'inevitabile dolore dovuto alla perdita di tutti i suoi cari, ma anche per via del vuoto senza nome che percepisce nel profondo e di cui non riesce a liberarsi. Nonostante il tempo lo abbia aiutato a elaborare il lutto, avverte l'inspiegabile mancanza di qualcosa di indefinito. Quando il re suo zio lo incarica di indagare sulla natura di un sortilegio scagliato ai danni di una piccola cittadina del Nord Italia, Tahar accetta quasi per inerzia. Ancora non sa che tra le vette innevate di quelle montagne si celano segreti di vecchia data e, ad attenderlo lì, c'è il destino a cui finora si è sottratto senza saperlo, più complesso e pericoloso di quanto avrebbe mai potuto immaginare.

L’AUTRICE

Giulia Anna Gallo nasce a Torino, ma cresce in un tranquillo paesino di provincia immerso nella campagna ai piedi delle Alpi Cozie. Laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche, si sta specializzando in Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione.
È il tipo di persona che ha sempre un romanzo in borsa e uno sul comodino, la cui camera da letto è un labirinto di pile di libri e che si addormenta e si sveglia immaginando i possibili sviluppi dell’ennesima storia che le frulla per la testa. 

UN ASSAGGIO

Ne appuro la solidità, accertan­domi di averla ritrovata sul serio, e la accarezzo con il pollice mentre tento di ricompormi. Le memorie, in verità, non sono affatto in disordine e nem­meno sembrano giungere da qualche parte, come fossero state portate via e poi infine restituite. No, si trovano esattamente dove erano prima, dove sono sempre rimaste. È come se le avessi coperte e abbandonate in un angolo della mia mente per poi, d’un tratto, sollevare il velo riportandole alla luce e sco­prendole immutate. Finalmente trovo il coraggio di guardarla. È bella come lo sono le cose semplici e necessarie, come l’acqua della quale non possiamo fare a meno eppure che di rado ci soffermiamo a gustare appieno. Come il sole dei cui raggi ci deliziamo ma la cui presenza diamo spesso per sconta­ta, salvo poi sentirne la mancanza durante l’inverno.

Anteprima - Griff Montgomery: Quarterback di Jean C. Joachim

Nuova anteprima self ^_^


TITOLO: Griff Montgomery - Quarterback
TITOLO ORIGINALE: Griff Montgomery - Quarterback
AUTORE: Jean C. Joachim
AMBIENTAZIONE: Connecticut – New York
TRADUZIONE: Elena Turi
COVER ARTIST: Dawné Dominique
GENERE: Sport Romance
FORMATO: Ebook - Cartaceo
PAGINE: 286
SERIE: First & Ten
PREZZO: 4,99 € su Amazon e Kobo
DATA DI USCITA: 27 settembre 2016

Due persone, due tragedie, due segreti devastanti.
Griff Montgomery è il plurititolato quarterback e rubacuori dei Kings. È un donnaiolo alto un metro e
novantacinque, di trentatré anni.
Lauren Farraday è una bellissima arredatrice d’interni, amaramente segnata dal divorzio, la cui vita sta cadendo a pezzi.
Anche se con violenza si scontrano uno contro l’altro in tribunale per amore di un carlino – lei pensa che lui sia arrogante e presuntuoso, lui pensa che lei sia una puttana su ruote – succede qualcosa…
Ecco le premesse di questo romanzo frizzante, pieno di passione, il primo di una nuova serie che saprà stuzzicare tutte le amanti del football americano, e che rimarranno incollate fino all’ultima pagina.
Griff sembra un supereroe con i suoi capelli mogano arruffati, il suo sorriso abbagliante, gli occhi scuri e sexy e un corpo che in un paio di jeans stretti è qualcosa di indescrivibile.
Anche se Lauren ha giurato di rinunciare per sempre agli uomini, un solo sguardo verso quell’uomo le fa scendere brividi lungo la schiena, facendola sentire più sola che mai.
I suoi lunghi capelli, quegli occhi verdi brillanti e le curve mozzafiato, faranno formicolare le dita al
quarterback, al solo pensiero di poterla toccare.
Come faranno ad affrontare la loro crescente attrazione? Saranno in grado di abbandonare le loro facciate, quella di Griff per camuffare il dolore per la partenza della sorella e dei nipoti, ai quali ha fatto da padre negli ultimi dieci anni… e quella di Lauren dovuta alla separazione dal marito e alla perdita di un bambino?
Per Griff l’idea di innamorarsi è una cosa nuova, talmente strana che per lui sarebbe come indossare le ballerine e un tutù. Per Lauren sarebbe come mettersi le scarpe con i tacchetti e un casco, e correre le cinquanta yarde.
Riusciranno? Ci proveranno? Rischieranno? Non vi resta che scoprirlo.


martedì 20 settembre 2016

Anteprima - Ci proteggerà la neve di Ruta Sepetys

Nuova anteprima Garzanti! Una storia che sono sicura vi toccherà nel profondo.


Autore - Ruta Sepetys
Editore - Garzanti   
Uscita - 22 Settembre 2016    
Pagine - 368
Prezzo - 16,90 €

Joana ha 20 anni ed è fuggita dal suo paese, la Lituania. È fuggita da una colpa a cui non riesce a dare voce. Ma ora davanti a sé ha una distesa di neve e un nuovo nemico: è il 1945 e il Terzo Reich è invaso dai russi. Lei non può che scappare verso l’unica salvezza possibile: una nave pronta a salpare nel mar Baltico. Il porto è lontano, chilometri e chilometri fatti di sete e fame. Accanto a lei ci sono altre anime in fuga: Emilia, una ragazza polacca che a soli 15 anni aspetta un bambino, e Florian, un giovane prussiano che porta con sé un segreto inconfessabile. I due hanno bisogno di Joana. Perché la ragazza sa che non si finisce mai di combattere per la propria vita, ed è pronta ad affrontare ogni ostacolo. Finché guardando in alto vedrà un cielo infinito pieno di neve, il suo candore le darà la forza per non arrendersi.
Appena uscito, Ci proteggerà la neve è salito in vetta alla classifica del «New York Times». Dopo lo straordinario successo di Avevano spento anche la luna, oltre 100.000 copie vendute in Italia, Ruta Sepetys torna a raccontarci un episodio veramente accaduto che dà voce a una pagina dimenticata della storia: lituani, polacchi, prussiani, per la prima volta insieme, in fuga verso la salvezza. Passati e persecuzioni diversi uniti dal sogno per la libertà. Un libro sul coraggio, sui segreti che danno la forza per lottare, sulla speranza che è in grado di scalfire anche il muro più alto fatto
di odio e paura.