domenica 26 febbraio 2017

Recensione - Magnus Chase e gli Dei di Asgard - Il Martello di Thor di Rick Riordan


Autore - Rick Riordan 
Serie - Magnus Chase e gli dei di Asgard #2
Editore - Mondadori Ragazzi  
Pagine - 480 
Uscita - 29 Novembre 2016    
Prezzo - 9,99 € ebook - 18,00 € cartaceo

Thor ha di nuovo perduto il suo martello. Il dio del tuono ha la sgradevole abitudine di dimenticare in giro per il Valhalla l'arma più potente dei Nove Mondi, per poi doverla recuperare a suon di guerre, sfide all'ultimo sangue e duelli con creature che si dilettano a distruggere l'universo. Questa volta riconquistare il martello sarà ancora più difficile, perché è finito nelle mani di un gigante, che non ha alcuna intenzione di restituire il suo nuovo giocattolo. Magnus Chase e i suoi amici devono ritrovarlo in fretta, prima che si compia il Ragnarok e il mondo dei mortali soccomba all'avanzata di un esercito di mostri. Per fortuna possono contare su un alleato prezioso: Loki, l'unica divinità in grado di aiutarli a raggiungere un accordo con il gigante. Peccato che sia il dio del male, nonché il peggior nemico degli abitanti del Valhalla...

Un giorno lo zio Rick mi avrà sulla coscienza. Tra risate, colpi di scena e finali super ultra aperti mi vuole decisamente morta. Magnus anche in questo volume è stato fantastico come ogni protagonista dei libri di Riordan che hanno in comune tanta ironia e sventure a seguito. Adoro anche come rende la mitologia norrena una barzelletta. Dei dal carattere strambo, ridicoli a volte, contribuiscono a rendere questo libro ancora più divertente e avventuroso. Ed è proprio una gaffe di Thor la miccia che fa comparire una nuova impresa per i protagonisti. Non che il caro Thor sembri un Dio tanto sveglio anche nella mitologia originale, ma addirittura perdersi il suo adorato martello...
Ovviamente sarà compito di Magnus, Samirah (Sam), Blitz e Heath andare a cercarlo - vi pare che gli Dei perdano tempo a cercare quando hanno di meglio da fare? ma anche no - e ci saranno nuove conoscenze (quanto mi è piaciuto Alex!), si rafforzeranno legami e ci saranno nuovi guai da parte del Dio del caos, Loki. Alla fine del primo volume già si sapeva che si sarebbe dato da fare per spargere cattiveria e casini nella vita di Magnus e infatti... i ragazzi cadranno dritti nella sua rete di inganni.
Il primo volume era una specie di preludio, di conoscenza base del personaggio, la sua accettazione nell'essere un semi dio e la scoperta del mondo divino. Qui invece si approfondisce il concetto di amicizia, famiglia e la stessa mitologia norrena. Inizia l'avventura vera e propria e Loki è solo all'inizio dei suoi piani malvagi. Per giunta, il Ragnarok è sempre più vicino.
I libri di Rick sono tesori che aiutano a donare un sorriso e sono versioni distorte della mitologia che conosciamo. Un autore che se non esistesse, ci sarebbe da inventarlo. 

p.s. Ma solo io rido anche per i titoli di ogni capitolo? XD

e mezzo

Grazie alla Mondadori per la copia omaggio! <3




sabato 25 febbraio 2017

Recensione: La mia vita non proprio perfetta di Sophie Kinsella




Autore - Sophie Kinsella
Editore - Mondadori 
Pagine - 348
Prezzo - 20,00 € cartaceo

Katie è una ragazza di campagna di ventisei anni il cui sogno è diventare una londinese con la L maiuscola. Adora la vita della grande metropoli scintillante, ma il punto è che non se la può permettere. Come tante persone della sua età fa fatica ad arrivare alla fine del mese, anzi della settimana, tra stage mal pagati e lavori a termine è sempre a corto di soldi, vive in uno spazio minuscolo in coabitazione con altri ragazzi con cui non va esattamente d'accordo, si veste solo con abiti presi al mercato, mangia come un uccellino, ma nonostante tutto ciò resiste. Katie fa credere a tutti di avere una vita fantastica postando su Instagram foto patinate e modaiole, ma la verità è tristemente un'altra. Lei vorrebbe diventare come Demeter, anzi essere Demeter, la sua responsabile nella famosa agenzia di marketing in cui ora lavora, una quarantenne realizzata nella professione e nella vita, piena di glamour, sicura di sé e molto egocentrica. Ma quando improvvisamente Katie rimane di nuovo senza lavoro, è costretta a tornare a vivere dai genitori nel Somerset. Mortificata, vede svanire il suo sogno di carriera, ma ancora non sa che la partita è tutta da giocare. La mia vita non proprio perfetta è una commedia agrodolce che gioca con grande arguzia sul tema dell'apparire. Quante persone al mondo cercano di dare un'immagine di sé che non corrisponde affatto a quella vera, soprattutto sui social? Ancora una volta Sophie Kinsella dimostra un talento e una sensibilità ineguagliabili nel raccontare storie con grande empatia e ironia.


La Kinsella, con le sue storie, riesce sempre a trovare il modo di far sorridere il lettore, buttandosi in un'avventura dove non mancano "colpi di scena".
 Katie sogna Londra, sogna di lavorare in un determinato settore e di diventare qualcuno, ma non sempre la strada è spianata.
 Nascondere le proprie origini, non è la soluzione. Sa benissimo che farsi chiamare Cat non funzionerà, perché lei non è una ragazza di città dalla puzza sotto il naso, non è tanto superficiale ed a differenza di quello che vuole far credere sa che non si tratta di un gioco, sa che finirà per capitolare...
 Tra alti e bassi, verità nascoste, malintesi e complotti si arriva ad un finale da copione.
Per le più romantiche, sappiate che non mancano i sospiri. La nostra Katie avrà i classici occhi a cuoricino per il bel Alex che si rivela essere uno dei capi dell'azienda per la quale lavora. Purtroppo non riuscirà a tenere a lungo la testa per aria, una "scoperta" la riporterà con i piedi per terra ma se al destino non si può sfuggire, ecco che un vortice la risucchierà e la riporterà ancora sulle montagne russe. Ingannare se stessi non è da tutti, è inutile convincersi di riuscire a resistere ai propri sentimenti.
 Al marchio di fabbrica dell'autrice, questa volta mancava una piccola scintilla. Insomma, ho trovato un tantino pesante la prima parte dove si dilunga abbastanza prima di riuscire a raggiungere un ritmo costante e coinvolgente.
 Sarò schietta nel dire che mi sarei aspettata molto di più ma ciò non toglie che di base la storia è abbastanza carina e si riprende piuttosto bene, dopo un'inizio, come ho fatto presente, non dei migliori. Il punto decisamente a favore, è questa sorta di morale della favola che arriva al lettore. Una consuetudine che si ripete nei vari libri che ho letto di questa scrittrice.


e mezzo


Grazie alla Mondadori per la copia omaggio!

venerdì 24 febbraio 2017

Oscure Discendenze di A. R. Cooper

Ho conosciuto Paolo sia come cliente della mia grafica che come traduttore e in entrambi in casi l'ho trovata una persona squisita e molto efficiente. Ahimè! ancora non l'ho conosciuto come autore ma al momento voglio consigliarvi questo libro tradotto da questo talentuoso ragazzo :)


Titolo: Oscure Discendenze 
Serie: The Shadow Bloodlines #1
Autrice: A.R. Cooper
Editore: Babelcube Inc.
Traduzione: Paolo Costa
Prezzo eBook: 3,99 euro
DISPONIBILE IN TUTTI GLI STORE ONLINE

Trama: Non sapevo di essere un mutaforma, finché i cacciatori non mi hanno trovata...
Quando la diciottenne Beth riceve un messaggio dal padre scomparso, avvertendola di non andare a scuola quel giorno, perché mai dovrebbe dargli ascolto? Ma quando degli sconosciuti si mostrano ad una delle sue lezioni, dandole la caccia e in cerca della sua morte, Beth deve fare i conti con la verità sui perché e su ciò che è realmente.
Amar è rimasto sepolto nella pietra per secoli. Desidera la libertà, ma solo il sangue di un mutaforma potrà renderlo libero. Dopo secoli bloccato nella forma di un gargoyle, dubita che sia rimasto qualcuno della sua specie. Eppure Beth lo trova, e qualcosa che va oltre la sua responsabilità di proteggerla inizia a riempirlo. Dovrà presto scegliere tra il dovere e l'amore.
Prima che l'ordine dei cacciatori la catturi, Beth e Amar dovranno trovare il padre mutaforma, affinché possano salvare le loro vite.


Youfeel di oggi!

Disponibili da oggi 4 youfeel reloaded e 4 youfeel original :D

YOUFEEL RELOADED


UN CUORE FANTASMA
ALESSANDRA CIGALINO
MOOD: EMOZIONANTE

Ghost non esiste. Non ha più nessuno a questo mondo. È un genio dell’informatica e nessun computer può avere segreti per lei. Lei che, al contrario di tutte le ragazze della sua età, non cura minimamente il suo aspetto e preferisce vivere nella realtà virtuale, tramite il suo avatar. E proprio grazie a questa sua invenzione un giorno viene reclutata dall’organizzazione segreta di cui nessuno riesce a scoprire la base operativa. Nemmeno lei.
Peter è uno dei migliori agenti speciali della S.P.Y., la mente dietro le invenzioni tecnologiche che accompagnano e proteggono i suoi compagni anche nelle missioni più pericolose. Il suo desiderio più grande è quello di tornare operativo, ma prima deve affrontare una sfida con se stesso.
In questo terzo episodio della serie S.P.Y., le solitudini parallele di Peter e Ghost si incroceranno, alla ricerca della password capace di sbloccare i loro cuori, per combattere insieme le loro paure.
Dopo “Gli occhi del tuo cuore” e “Un amore contro il tempo”, tornano le avventure degli agenti della S.P.Y. in un nuovo capitolo in cui amore e suspense vi terranno incollati allo schermo del reader.

ALESSANDRA CIGALINO
Alessandra Cigalino è nata a Pavia nel 1978 e vive in un piccolo paese di provincia, immerso nelle campagne lombarde. Grazie alla passione ereditata dalla madre, da sempre adora leggere, ma con la scrittura riesce a rifugiarsi ancor meglio nel suo mondo, e dar sfogo alle forti emozioni segregate in lei da tempo. Dopo la pubblicazione del suo romanzo d'esordio di genere paranormal nel 2014, ha partecipato a vari contest letterari e scritto racconti brevi che sono stati inseriti in diverse antologie a scopo benefico. È autrice di “Gli occhi del tuo cuore” e “Un amore contro il tempo”, primi due episodi della serie S.P.Y.

SPOSAMI A SUGARLAND
PAMELA BOIOCCHI E MICHELA PIAZZA
MOOD: IRONICO

Ogni ragazza desidera incontrare l'uomo dei sogni.
Mary Jane ha inaspettatamente trovato in Rick il proprio Principe Buzzurro: dalla sua bocca esce sempre la frase sbagliata, eppure è lui "quello giusto". Insieme gestiscono un ristorante a New York e sono felici. Ma cosa succede quando Rick decide di presentare l'italianissima fidanzata ai propri parenti texani?
Tra nonne dispotiche, Miss Rodeo e tori meccanici, Mary Jane avrà non pochi grattacapi, soprattutto perché deve organizzare in pochissimo tempo un matrimonio: il suo!
Può il vero amore essere più forte di folli insicurezze, perfide ex e parenti ingombranti?
La risposta è in questa romantica - e piccante – commedia, seguito di “Napoli New York. Amore al peperoncino”.

PAMELA BOIOCCHI E MICHELA PIAZZA
Pamela Boiocchi e Michela Piazza hanno pubblicato singolarmente due saghe sui pirati (“La maledizione di Blackbeard” e “La donna pirata”) e insieme hanno scritto l'erotico "Il mio lato proibito", i romance storici "Il riscatto del pirata" e "La conquista dell'indiano", oltre al primo episodio della storia di Mary Jane e Rick, “Napoli New York. Amore al peperoncino”.
Nonostante vivano una alle Canarie e una sul Lago Maggiore, restano unite da una pazza amicizia e dal potere dei sogni.

IL DONO
R. OTIC E P. LAISURE
MOOD: EROTICO

Si chiama Evelyn, ma per tutti è Linnie. Per suo padre, nella cui grande villa in California sta trascorrendo qualche pigro giorno di vacanza. Per sua madre, una fortune-hunter le cui intemperanze pesano sulla giovane come fossero colpe proprie. Per Caleb, il suo fidanzato, un promettente futuro avvocato con cui ha rapporti da quasi tre mesi. Rapporti durante i quali lei non sente nulla.
E poi c’è Donnie.
In teoria dovrebbe essere ai suoi ordini, perché lavora per lei, a La Tenuta. Invece, fin dal primo incontro, è lei stessa, inspiegabilmente, a sentirsi spinta ad accontentare le sue richieste, sempre più pressanti e intime. Donnie è eccitante, diverso da chiunque altro.
Sembra conoscerla più di quanto lei conosca se stessa. E per lui, e solo per lui… lei è Eve.

R. OTIC e P. LAISURE
I due autori sono coppia nella vita. "Il Dono" è il loro primo romanzo scritto a quattro mani. Quando si sono incontrati la prima volta avevano la stessa età dei protagonisti e ciò che accade nella vicenda - quell'inaspettato irrompere l'uno nella vita dell'altro - è ispirato alla loro storia.

SESSANTA SECONDI NELLA TEMPESTA
ANGELICA NOBILI COSTA
MOOD. ROMANTICO

Alice è un giovane avvocato. È tenace, riservata, dedita alla famiglia e al lavoro. Ma dentro di sé soffre ancora per un fidanzamento fallito. Giulio Vigani è un affascinante e chiacchierato imprenditore che, nonostante la sua giovane età, è alla vigilia del quarto matrimonio. Alice è sensibile, controllata e romantica. Giulio è un casanova, sfrenato, ma a modo suo romantico.
Quando ad Alice viene affidato dallo studio per cui lavora il compito di stilare l'accordo prematrimoniale di Giulio, tra i due scatta un’imprevedibile attrazione.
Basteranno sessanta secondi perché Giulio riesca a far breccia nel cuore ferito di Alice?
“Sessanta secondi nella tempesta” è un romanzo capace di parlare anche a chi ha ormai rinunciato all’amore, un invito a lasciarsi andare, abbandonandosi alla vita e ai sentimenti.

ANGELICA NOBILI COSTA
Angelica Nobili Costa è da sempre un’appassionata lettrice e in passato ha scritto solo per se stessa. Da qualche anno vive all’estero, e questo cambiamento, insieme al desiderio di continuare a parlare la sua lingua, l’hanno portata a pubblicare, vincendo un temperamento timido e una naturale riservatezza. “Sessanta secondi nella tempesta” è il suo secondo romanzo pubblicato nella collana YouFeel.

YOUFEEL


L’ONDA PERFETTA
FEDERICA ALESSI
MOOD: ROMANTICO

Basta un attimo per farsi travolgere

Per Kaylee Mason quella a Myrtle Beach è, ufficialmente, una pausa estiva prima del college. In realtà la timida ventenne dalla chioma rosso fuoco lascia il Texas con uno scopo ben diverso: trovare informazioni sulla propria famiglia. Ma ad attenderla non ci sono solo ricerche sui segreti che i suoi genitori le hanno sempre tenuto nascosti. Blake Walker, il surfer professionista più sexy e ambito del South Carolina, si mette sulla strada della ragazza rendendo tutto più complicato – e più eccitante. Fra Kaylee e Blake è subito attrazione fatale ma, oltre al presente dei due giovani, anche il passato delle loro famiglie sembra in qualche modo unirli. Di cosa si tratta? Saprà il loro amore rimanere sulla cresta dell'onda fino alla fine, senza mai affondare sotto il peso delle bugie?
Una storia d’amore romantica e travolgente come un’onda dell’oceano.

FEDERICA ALESSI
Federica Alessi è nata a Rivoli, in provincia di Torino, nel 1981. Sposata e madre di un bimbo, gestisce con il marito uno studio grafico. Nel tempo libero si dedica alla lettura e alla scrittura, le sue due più grandi passioni.

LA DONNA DI TUTTI
MARIELLA MOGNI
MOOD: EROTICO

Il suo corpo era di tutti, il suo cuore apparteneva solo a un uomo

Cinica, dura, determinata, priva di scrupoli: questa è l’immagine che Sofia dà di se stessa. Ma dietro la facciata si nasconde una donna fragile e insoddisfatta, disperatamente innamorata di Tancredi, cliente divenuto nel tempo amico, confidente e amante occasionale. È a lui che si rivolge per risolvere un problema. Ed ecco che un patto stipulato con troppa leggerezza si trasforma in qualcosa di molto più profondo. L’amore divampa allo stesso ritmo della passione. Sofia e Tancredi non sono più soltanto amanti, ma due innamorati che trovano il coraggio di dichiararsi sentimenti soffocati per anni. Il passato di Sofia è però troppo ingombrante e può danneggiare un uomo in vista come Tancredi. Amare significa anche farsi da parte, Sofia lo sa e non esita a farlo.  Ma Tancredi è un uomo tenace e innamorato, ed è pronto a giocare sporco, a ricorrere a qualsiasi cosa pur di avere Sofia.
Un romanzo erotico intenso e coinvolgente, una storia di passione, sesso e amore. Come ogni favola che si rispetti.

I COLORI DEL VETRO
ORNELLA DE LUCA
MOOD: EMOZIONANTE

Il tempo riesce a levigare anche il vetro più tagliente

Faith Price ha solo nove anni quando perde i genitori in un brutto incendio. Un trauma che, a distanza di dieci anni, ancora non ha superato. La fine del liceo e la partenza alla volta del college rappresentano per lei un banco di prova per costruirsi una nuova vita e trovare il proprio posto nel mondo. La rinnovata passione per la scultura, la vicinanza di Kyle, suo cugino e migliore amico, e l’incontro con Aaron, inaspettato coinquilino, la costringeranno a mettersi in discussione e a uscire dal proprio guscio.  Ma a spingere Faith a fare una volta per tutte i conti con il passato saranno il misterioso ‘F. Octopus’, pseudonimo dietro cui si nasconde un artista talentuoso quanto sconosciuto, l’arrivo di un messaggio inaspettato e il riaffiorare dei ricordi a lungo sepolti dell’incendio che ha ucciso i suoi genitori. Solo una volta sciolti i nodi del passato sarà possibile guardare con fiducia al futuro. E all’amore.Tenero, coinvolgente, a tratti drammatico. Un romanzo che va dritto al cuore.

ORNELLA DE LUCA
Ornella De Luca è nata nel 1991 a Messina, dove si è laureata in Teorie e tecniche della comunicazione giornalistica e dell’editoria. Ha pubblicato romanzi storici e fantasy prima di approdare a Youfeel Rizzoli. Scrive per il sito ‘900letterario e tiene il blog ildiariodiornella.com.

LA PEGGIORE SETTIMANA DELLA MIA VITA
SILVIA MENINI
MOOD: IRONICO

“Se escludi ogni possibilità che la magia possa esistere, non la troverai mai.”

A trentaquattro anni Camilla è stufa del ruolo marginale e dello stipendio da fame che le sono riservati nell’azienda in cui lavora: ufficialmente area manager per un produttore di patate di ogni formato e sapore, in realtà si limita ad assicurare la quotidiana dose di caffeina alla sua tirannica responsabile. Sospettando una storia clandestina fra questa e il titolare dell’azienda, Camilla escogita un piano per incastrarli e costringerli ad accordarle quanto le spetta. Peccato che Camilla non sia dotata del fiuto di Richard Castle né dell’agilità delle eroine di Occhi di Gatto, il suo cartone animato preferito. Mentre il suo piano infallibile crolla miseramente, un irresistibile sconosciuto incrocia il suo cammino. Una volta. Due. Tre. Un caso? E se, oltre a lei, ci fosse qualcun altro che trama nell’ombra per realizzare i propri obiettivi?
Una storia divertente e rocambolesca, un intreccio di intrighi e malintesi in cui l’amore complica – e risolve – ogni cosa.

SILVIA MENINI
Silvia Menini nasce nel 1981 a Verona; quando torna in Italia dopo un lungo peregrinare in giro per il mondo, decide di unire al suo amore di sempre per la lettura una nuova passione: la scrittura. Frequenta la scuola Holden di Torino e poi scrive ben tre romanzi, che tiene custoditi nel cassetto sperando che un giorno qualcuno li tiri fuori. Giornalista pubblicista e sommelier, collabora con la rivista online “Mondo Rosa Shokking” dove scrive di vini, libri e un po’ quello che le capita; ha il blog “Il Cavalibri”, dove abbina a ogni libro un vino.



martedì 21 febbraio 2017

Book Blitz - The Piper's Price di Audrey Greathouse



Partecipai tempo fa al release blitz del primo volume, come non partecipare anche a quello dedicato al secondo? :3 Continuano le avventure di Peter e Gwen ma con un'aggiunta di personaggio <3

The Piper’s Price
Audrey Greathouse
(The Neverland Wars #2)
Published by: Clean Reads Publishing
Publication date: February 21st 2017
Genres: Fairy Tales, Retelling, Young Adult
Peter is plotting his retaliation against the latest bombing. Neverland needs an army, and Peter Pan is certain children will join him once they know what is at stake. The lost boys and girls are planning an invasion in suburbia to recruit, but in order to deliver their message, they will need the help of an old and dangerous associate—the infamous Pied Piper.
Hunting him down will require a spy in in the real world, and Gwen soon finds herself in charge of locating the Piper and cutting an uncertain deal with him. She isn’t sure if Peter trusts her that much, or if he’s just trying to keep her away from him in Neverland. Are they friends, or just allies? But Peter might not even matter now that she’s nearly home and meeting with Jay again.
The Piper isn’t the only one hiding from the adults’ war on magic though, and when Gwen goes back to reality, she’ll have to confront one of Peter’s oldest friends… and one of his earliest enemies.
EXCERPT:
They found the forest’s hiking trail moments before breaking the tree line. “Where are we going, Peter?” He was heading toward a mobile home community next to the state park.
He continued to walk with confidence. His usual cocky stride looked surprisingly like the swagger of an ordinary teenage boy. “My friend lives here. Don’t worry. Don’t look like such a stranger here.”
She didn’t want to appear conspicuous, but Gwen was too baffled to help it. The unkempt lawns were boxed in by chain-link fences covered in varying degrees of rust. They passed a lawn littered with bicycles; on the other side of the gravel street, two different cars were parked on the lawn, clearly non-functional. Satellite dishes were on every trailer home. Despite all being painted differently, the track housing still managed to present a uniformity of depressing color.
Multiple houses had motorcycles out front or a dog milling around their yard. When she and Peter passed a pack of Rottweilers, the dogs ran up to the fence and began snarling until all the other dogs in the neighborhood were barking too. “Ignore it,” Peter advised her.
She was scared. This was not the sort of place she ever expected to visit with Peter. She didn’t trust his ability to protect her here. This wasn’t his world, but it wasn’t hers either. They were both out of their element. Peter just didn’t have the sense to realize it.
Winding down the gravel road, Gwen matched Peter’s pace almost step for step. They approached a blue-and-grey house. Like the others, it had wooden latticework around the bottom to help obscure the fact it didn’t have a foundation in the ground. The square house reminded Gwen of how she would take shoeboxes and try to turn them into homes for her dolls by decorating them. It was hard to fathom that she was walking up the plastic steps of the porch to knock on the door.
She waited, feeling her heartbeat in her throat, her toes, and everywhere besides her chest. Even the predictable noise of the door opening startled her.
A woman with a long, black braid and beige cardigan stood in the doorway. Gwen looked up at her, and then watched as the sharp features of her dark face dissolved into unadulterated shock.
“Peter?”
The startled woman ushered them in. She was just as uncomfortable with their presence in the trailer park as Gwen. Once inside, they stood in a living room full of old furniture, facing a kitchen with old electric appliances. There was no unity or romance to the orange recliner, chipped mixing bowl, off-white blender, dull toaster, and sunken couch. It was a bunch of old stuff that looked like it represented several decades of objects abandoned at Goodwill. The chingadera and bric-a-brac wasn’t any more cohesive: porcelain angles, an antique pot, a vase full of bird feathers, and a stopped clock made the place confusing and strange in the same way her grandmother’s house had been.
“What are you doing here?” she hissed, pulling her cardigan close and tossing her thick braid over her shoulder and out of her way. She had a shapeless housedress underneath the beige sweater, and a pair of black leggings insulating her legs as she stomped around, heavy-footed in her leather slippers. She looked comfortable, except for the unexpected guests who were putting her so ill at ease. “You shouldn’t be here.”
“I need your help,” Peter said.
“They’re still keeping tabs on me.”
“That’s why I came in disguise.”
“You’re being irresponsible. You’re jeopardizing us both, and Neverland to boot.”
“I took all the right precautions. This is important.” Hollyhock and Foxglove wrestled their way out of the pixie purse and came twinkling out now that they knew they were safely inside.
“You brought fairies here?” she exclaimed. She leaned down and grabbed a hold of his arm, forcing him to look her dead in her dark eyes. Gwen wanted to leave. This wasn’t a friend, not anymore. This was a grown-up, and unlike Antoine the aviator, she was not amused with Peter’s wartime antics.
“What happens if they figure it out and come to question me?”
Peter scoffed. “You won’t tell them.”
“What if they threaten to arrest me? They could put me away forever until I told them what they needed to know, and nobody here would stop them.”
Peter broke free of her hold with ease; she wasn’t actually trying to restrain him. “Preposterous,” he declared. “If they did that, you would sit, stone-faced and silent in your cell until they all died.”
“What if they beat me?”
“You’d take the blows as though you were made of rock, and you would not speak.” Peter seemed to disregard the question.
“What if they tortured me and stuck blades under my nails?” she demanded.
“Then you would not even scream, but stay silent as a stone!” Peter insisted, hopping up onto a wooden kitchen chair at her dining table, looking down at the woman.
“What if they bring knives and cut off my fingers, one at a time, until I told them how to find you?”
Peter yelled right back, “Then you would steal their knives and scalp them all like the redskin princess you are!”
Her anger slunk off her face and out of her shoulders. She shook her head, frowning as a sad laugh escaped her. She clung to her sweater, blinking back tears, until, at last, she flung her arms around Peter. Still on the chair, he had to bend down to return the embrace.
“Oh, Peter,” she muttered, unaware of the tears slipping off her smiling face. “Oh, Peter.”
“It’s good to see you, Tiger Lily.”





PLAYLIST:

THE PIPER'S PRICE
Complete Playlist:

1. Impossible Girl #1
The Impossible Girl

She's the first one of her kind, and the last one in her line.
She's a creature so rare, you can't be sure she's really there.

Sometimes I like to remember that Gwen really is in a unique position, and look at her from the admiring eyes of everyone else around her. She might not admit it, but this is her song.

2. Start With Goodbye, Stop With Hello
Eliza Rickman

We'll start with goodbye, stop with hello
Never a hand hardly to hold...

Even though this is a more of a love song, it reminds me of Gwen and Peter because of how full of paradox and confliction all Peter's relationships are. It seems pertinent when he sends Gwen away from Neverland in the start of the book.

3. Businessmen
Snowapple

Thousands of them businessmen crumbling, crawling up the stairs
Two thousand of them sleepy eyes fighting against time...

This song (and its music video especially) captures a little bit of the anonymous antagonistic force that Gwen starts to hunt down and put faces and names too in this installment of the story.

4. Seven Years
Lukas Graham

It was a big, big world but we thought we were bigger
Pushing each other to the limits, we were learning quicker...

This song seemed to be all over the radio while I was drafting The Piper's Price, and I think it captures Gwen's fear of how fast growing up can happen.

5. Circles
Machineheart

If I get tired and say that I wanna change my mind
Pull me in a circle, so I can change it one more time...

If this doesn't sum up Gwen's decision making process, I don't know what does. She pulls 180 degree turns in her head so often, she always seems to circle back 360 degrees by the end of her fretting. She's very consistent for someone so conflicted.

6. I'm in Love Again
Maria Mena

Oh I'm in love again, again,
And you may call me tomorrow my friend, yes,
You may kiss me again and again...I'll hold on tight

There's nothing better than realizing you're in love and getting a second chance at things with a good friend. I can only imagine how this song loops in Gwen's head every time she sneaks out to meet up with Jay.

7. Phoenix
The Jane Austen Argument

Oh, what have I become? And where is my mother?
Oh, bring me my sticks and spices, that I may build this birthing pyre...

It wouldn't be a complete playlist without a melancholy song about questioning who you are and wondering if it wouldn't be such a bad idea to start this whole “life” thing all over again.

8. The Pied Piper
Del Shannon

This was on a “Hits of 1960s” CD my Dad had, and I loved it for inexplicable reasons as a child. I like to imagine this peppy love song is playing as Piper walks into the bar, and its upbeat tempo curdles his already dismal mood.

9. I Walked Alone
Rachel Rose Mitchell

If one's as good as their word,
There's nothing good in you
And there's nothing I can do.

When Gwen makes a shady deal with the Piper and gets burned, you have to wonder whom she's more frustrated with: the mysterious man who tricked her, or the cocksure boy who sent her on the mission in the first place?

10. Come Little Children
From Hocus Pocus

Come Little Children, I'll Take Thee Away,
Into a Land of Enchantment...


Nothing says “kidnapping children with song” like this classic, originally sung by Sarah Jessica Parker for Disney's Halloween-y “Hocus Pocus” movie. I ended up going in a very different direction with Piper's song, but this was often playing in the background while I wrote.



Author Bio:
Audrey Greathouse is a lost child in a perpetual and footloose quest for her own post-adolescent Neverland. Originally from Seattle, she earned her English B.A. from Southern New Hampshire University's online program while backpacking around the west coast and pretending to be a student at Stanford. A pianist, circus artist, fire-eater, street mime, swing dancer, and novelist, Audrey wears many hats wherever she is. She has grand hopes for the future which include publishing more books and owning a crockpot. You can find her at audreygreathouse.com.


Grazie mille alla Xpresso per avermi permesso di partecipare a questo blitz <3
XBTBanner1


lunedì 20 febbraio 2017

Blog Tour "The Last Valkyrie" - Tappa #5


Ciao, gente! Ecco arrivato il mio turno nel tour per promuovere questo primo capitolo di una trilogia paranormal di Jennifer Sage. Siete pronti a conoscere i personaggi principali? Cominciamo!


Titolo: The Last Valkyrie: Tre Anelli – Tre Re
Autore: Jennifer Sage
Genere: Paranormal Romance / Fantasy Erotico
Pagine: 400
Prezzo: 3,99€ ebook 14,90 cartaceo
Data di Uscita: 13/02/2017
Link d’acquisto: https://goo.gl/T4GJLO

Un genocidio ha spazzato via le Valchirie, le uniche messaggere capaci di viaggiare liberamente fino ad Asgard e nel Valhalla, oltre agli Dei. Allo stesso tempo, una magia nera tiene segregati gli Dei ad Asgard fino a quando il Ragnarok non sarà completo, e tutti gli Dei e i regni saranno distrutti, in modo che nuove divinità possano salire al trono.
La nascita di Kara su Midgard non è stata registrata e, dalla morte della sua stirpe, ha vissuto nascosta presso il Drago a cui darebbe l’anima. Il suo amore per Zane è un pozzo senza fondo e, nonostante la compagna del Drago sia morta nel genocidio, Kara non può fermare i suoi sentimenti. Non riesce a controllare il suo cuore più di quanto non riesca a capire come essere una Valchiria e liberare gli Dei. Zane è stato il suo mondo per più di due secoli, mantenendo segreti che potrebbero mandarla completamente in frantumi.
Rune ha concubine e contratti, ma adesso ha il compito di insegnare la magia a una Valchiria ormai sola per fermare la Nazione Pro Ragnarok, come lui stesso la chiama. Rune non prende parti, ma conosce il piacere… lo conosce molto, molto bene. Qualcosa di cui Kara ha bisogno da moltissimo tempo e che le è sempre stato negato.  Il suo cuore appartiene a Zane, il suo Drago, ma lui non è mai stato davvero suo, vero?

Un viaggio attraverso l’amore, il lutto, la magia e la redenzione nel più improbabile dei luoghi. Unitevi a Kara, l’ultima Valchiria, e scoprite insieme a lei verità, menzogne, lussuria e perdite mentre tenta di imparare come essere una Valchiria.

Kara darebbe la sua stessa anima per dimenticare i segreti che ha scoperto.

* * * Consigliata la lettura ai maggiori di diciotto anni per i contenuti espliciti. Questo è il primo romanzo di una trilogia: tre inverni, tre libri. Alcuni elementi si concludono al termine di ciascun volume, ma si aggiungeranno molte domande fino al terzo libro, quando tutte le maschere cadranno. Buona lettura! * * *

DICONO DEL LIBRO:
«Da dove cominciare? Questo romanzo ha tutto ciò che potreste volere per immergervi in un’avventura strepitosa. Romanticismo, suspense, personaggi sexy… okay, sono personaggi MOLTO sexy. Momenti strappalacrime si alternano ad altri divertenti. Jennifer ha creato un mondo che mischia elementi reali con il fantasy e lo ha fatto in modo da farlo sentire vero.» (All About Books Blog)

«Quando leggo l’opera di un’autrice e me ne innamoro, in genere mi aspetto che il suo prossimo libro non mi sorprenda, non che mi sciocchi al punto da lasciarmi senza parole e con il desiderio di volerne ancora. Jennifer Sage riesce a farlo ogni volta con ogni libro!» (Have You Heard? Book Blog)

«Ho fatto un drammatico ed eccitante cambio di passo dalle mie solite letture quando ho voltato la prima pagina di The Last Valkyrie. Mi sono immediatamente imbarcata in un viaggio nel paranormal che mi ha tenuto inchiodata fino all’ultima parola. A differenza delle ultime opere paranormal che ho letto di recente, The Last Valkyrie è scritto splendidamente ed è un meraviglioso inizio per una grande storia.» (Books2Blogs)

L’AUTRICE
Prima di diventare una scrittrice a tempo pieno, Jennifer Sage ha la­vorato nell’industria bancaria, ottenendo il titolo di Project Manager. Scrive da quando è in grado di tenere una penna, cominciando a ot­tenere riconoscimenti sin dalla seconda elementare, quando le è stato concesso il premio Giovane Autore nello Stato della Florida. Le sue poesie erotiche sono state pubblicate e condivise in tutto il mondo, e i suoi libri apprezzati a livello internazionale.
Nel 2011 è stato pubblicato il suo primo romanzo, Immortal Dreams, subito seguito da Immortal Bound. I due volumi sono parte di una serie fantasy/suspense/romance ambientata in uno scenario urbano. Jennifer Sage è un’esperta costruttrice di mondi e anzi l’am­bientazione è parte integrante dei romanzi quanto i personaggi che li animano. Il suo stile originale l’ha distinta dalle altre autrici del genere.
Keltor, il primo libro della serie The Guardian Archives, è stato pubblicato nel 2012. È stato inserito nella categoria dei paranormal romance. Anche questa serie prende vita in un mondo urbano, epico, e pieno di angeli, demoni e qualunque altra creatura tra i due estremi. I due seguiti, Ratha – la Magia Interiore e Dante – Parte Prima, sono stati pubblicati anche in Italia. È in arrivo in Italia la seconda parte di Dante nell’estate del 2017.
________________

PERSONAGGI:




Kara è l'ultima valchiria rimasta dopo lo sterminio della sua razza in cui morirono anche i suoi genitori. Rimasta orfana da quando era ancora in fasce, fu cresciuta dal re dei Draghi, Zane, che le ha insegnato a combattere e ad usare la magia ma tenendole nascosti dei segreti che potrebbero distruggerla. Lei è destinata a salvare i Regni sacrificando la sua vita e prima che ciò accada desidera essere amata dal suo dragone ma poi nella sua strada appare Rune, un Elfo che l'aiuterà a scoprire la verità e le insegnerà molte cose tra cui il vero piacere carnale.


E alla fine ci sarà l’Unica.
   Non generata dai discendenti, ma dagli Dei, che salverà tut­ti quando non ci sarà più nessuno a riportare a casa i guerrie­ri coraggiosi.
   Solo una per liberarli dalle prigioni costruite con la magia oscura ad Asgard.
   Tre Re per salvarla; l’Unica per salvare tutti gli Imperi;
   Riccioli di fuoco striati di paradiso, ali del colore dell’alba e del sangue, dove cieli blu dovrebbero essere.
   Con la sua nascita ha inizio la Fine dei Giorni;
   Il Crepuscolo degli Dei, i tre Inverni prima che tutti i Regni cadano nel caos,
   Se la Nave dei Morti non avrà attraccato dopo il terzo In­verno, sarà troppo tardi per cambiarne il corso,
   Sarà l’alba di un nuovo inizio, dove gli ingiusti saliranno a troni costruiti sul sangue degli infanti,
   Gemelli innocenti sono diventati le maschere dei distruttori che regneranno davvero.
   L’Unica morirà, o tutti morranno… fatta eccezione per un manipolo di malvagi.
   Solo l’Unica potrà portare la primavera della speranza, dell’amore nei Reami.
   A tutti i costi, ella deve restare nascosta fino all’arrivo del freddo del primo Inverno.
   Se lei è perduta, tutto è perduto.
   Tenete la bambina al sicuro.

   Scritto sotto il diretto consiglio di Freyja, Dea dei Vanir, nell’anno degli Dei 1111 DCR (Dopo la Creazione dei Regni)

   Zane




Zane avrà parecchi anni ma rimane comunque un esemplare maschile di gran fascino. Ha perso la sua compagna durante lo sterminio delle Valchirie e in seguito è diventato una specie di tutore per Kara. L'ha cresciuto nella sua montagna ma ora che lei è una donna, è difficile resistere alla tentazione di averla. La desidera ma ci sono segreti che potrebbero allontanarla da lui. Che potrebbero spingerla addirittura ad odiarlo.

È l’unico essere che mi rimane al mondo… non è difficile fare due conti. Il fat­to che sia attraente oltre ogni immaginazione non aiuta, imma­gino. I suoi capelli neri e lunghi e i suoi occhi verdi che passa­no dal sempreverde allo smeraldo… i muscoli sulla sua carne abbronzata e marchiata da tutti i tipi di antiche rune… persino i suoi piedi sono splendidi, dannazione. Ha una lunga cicatrice che gli percorre il lato della gola e curva fino a sotto il suo pet­torale destro. Zane la odia e si è sempre rifiutato di parlarmene, ma io trovo deliziosa persino quella. Vorrei passare la mia lingua su quella vecchia ferita. Quando si trasforma da Drago alla sua forma umana, è completamente nudo e, anche se è meno preoccupato di sottrarsi ai miei occhi, mi nascondo sulla cima della montagna e aspetto il suo arrivo in modo da vederlo in tutta la sua gloria. Il luccichio sulla sua pelle quando si è appena trasformato lo fa sembrare ancora più un Dio.
   Sì, sono una stalker totale e non me ne vergogno affatto. Freyja stessa guarderebbe Zane con desiderio.


Rune, al confronto con Zane, ha un carattere più gioviale e sarcastico. Anche lui è incredibilmente bello e ha molte donne con cui divertirsi. E' il re della Svizzera e degli Elfi e ha un fratello gemello identico a lui nato un minuto dopo. Insegnerà a Kara la magia e altre piacevoli cosette. Lui è un agguerrito rivale per Zane e Kara non può certo lamentarsi di essere al centro di questo triangolo.

Sembra una rockstar di poco più di vent’anni, con i suoi capelli a punta, gli occhi estremamente azzurri – se si può dav­vero considerare azzurro quel colore – e i jeans strappati. So che deve essere parecchio più vecchio, però.
   «Credo che dovremmo parlare di questa storia davanti a qualcosa da bere. C’è un bar qui?»
   «Sono le otto del mattino, Rune.»
   «Sicuro, ma da qualche parte sono le cinque del pomerig­gio.»
   Sospiro, riprendo il mio caffè e comincio a camminare fuo­ri dalla cucina. «Andiamo, è nello studio. Quanti anni hai?»
   «Sono antico, baby. Facevo parte della guardia di Odino, quando lui era solo un cucciolo. Ora, quel drink?»
   Non posso davvero fare i conti prima di aver terminato il caffè magico, ma sì, è antico, se quello che ha detto è vero. Im­magino che il mio radar antistronzate si attiverà parecchio con lui nei paraggi.
   L’aria diventa gelida all’improvviso e mi volto di scatto. I suoi capelli bianchi ora volteggiano intorno a lui in ciocche molto più lunghe rispetto a come erano poco fa e i suoi occhi di cristallo cominciano a brillare di un’accecante luce bianca.
   «Mai, mai, sottovalutarmi, Valchiria. Lezione numero uno: le persone non sono sempre ciò che sembrano.»
   Sento che il mio corpo sta perdendo sensibilità e, se ci fosse uno specchio, sono sicura che vedrei le mie labbra diventare blu. Il caffè si è ghiacciato nella tazza e comincio seriamente a dubitare della sanità mentale di Zane nel volermi lasciare qui con lui. Inizio a battere i denti mentre tutti i tratti da rockstar strafottente si trasformano in quelli di un essere antichissimo e spaventoso, seppure ancora strafottente. Questa creatura è tal­mente antica da non essere neanche toccata dai miei duecento­cinquanta anni di età.
   Forse è meglio averlo dalla mia parte, dopotutto.
   Soffia un’ondata di aria calda e i suoi occhi tornano norma­li, quindi i ghiaccioli si staccano dalla mia veste. Dunque Rune controlla l’inverno, almeno, ed è un bel dono. Io riesco a creare tempeste elettriche quando sono molto arrabbiata o molto ecci­tata, ma non le tempeste di neve. Mi chiedo quali altri trucchi abbia nella sua manica magica.



Axel è un nano tatuatore. Ha un carattere irascibile ma è anche una persona su cui ci si può fidare. Kara e Rune andranno da lui per poter nascondere l'energia della ragazza. Prima della scomparsa delle Valchirie, una di loro gli veniva a tagliare i capelli e barba e ne era molto amico.

«Axel Littlehorn, se mi spari un’altra freccia ti rivolterò la testa usando la barba! Sono Rune, vecchio zotico di un eremita, vieni fuori e dacci un po’ di amore!»
   Okay, a quanto pare i nomignoli si estendono anche agli al­tri. Buono a sapersi.
   Vedo il corno come prima cosa e quasi comincio a ridere. Il corno non è piccolo, ma l’uomo che lo tiene sì. Scusatemi, il Nano che lo tiene. Piccolo per i miei standard è davvero picco­lo, credetemi. Sono alta poco più di un metro e cinquanta, ri­cordate? Ha una corporatura massiccia, una folle barba rossa che gli arriva quasi agli stivali e una chioma selvaggia di capel­li rossi sul capo. Alex ha un disperato bisogno di un barbiere. Deve arrivare appena al metro e venti, ma è largo come una piccola quercia. Il Nano è al tempo stesso piccolo e grande… con un corno gigantesco. Sbuffo interiormente. Per gli Dei, in­sultare un Nano tatuatore magico potrebbe portare a risultati non richiesti. È come quando una persona si ubriaca e si fa fare il tatuaggio con un simbolo cinese. Invece di amore, alla fine si ritrova scritto idiota o qualcosa di peggio. Soffoco lo sbuffo interiore non appena si avvicina.

GIVEAWAY:
Seguite i passaggi nel form e tentate la fortuna! Potreste essere il fortunato che riceverà una copia digitale autografata di The Last Valchirie :3


CALENDARIO:


A dopodomani con l'ultima tappa sulle Tazzine di Yoko!



domenica 19 febbraio 2017

Anteprima - Guarda dentro te di Carmen Bruni

Ecco che ritorna Carmen Bruni con uno spin-off di Questione di Cuore.


Autore -  Carmen Bruni
Editore - Fabbri editori
Uscita - 23 Febbraio 2017 
Dettagli: Cartonato 15 x 21 cm
Pagine: 294  
Prezzo: 16,90 € cartaceo - 9,99 € ebook

Quando Annabel le cammina per strada non passa certo inosservata.
È abituata agli sguardi degli uomini, e persino delle donne, perché è bella da togliere il respiro. Peccato che ovunque vada crei scompiglio, come nella casa di Giorgia e del fratello Carlo, di cui diventa la nuova coinquilina. Convivere con lei infatti non è per niente facile, anzi può rivelarsi davvero snervante: è indisponente, distaccata e si trincera sempre dietro una corazza gelida e impenetrabile, in cui sentimenti ed emozioni non possono filtrare.
E questo tutto a causa del suo difficile passato. Ma anche Carlo, gran latin lover all’apparenza solare e disponibile, ha i suoi lati oscuri e alle spalle brutte esperienze che lo hanno ferito nel profondo. Tra i due si scatena subito un’attrazione fisica sconvolgente. E, giorno dopo giorno, inizierà a nascere anche
qualcosa di più, qualcosa di imprevisto per entrambi. Ammetterlo significherebbe per loro venire meno alle proprie convinzioni, ma non potranno comunque evitare di dar vita a un duello d’amore, fatto di stoccate maliziose, affondi audaci e fendenti letali….
Quanti colpi dovranno schivare prima di rendersi conto che, quando c’è di mezzo il cuore, non si tratta di vincere o perdere, bensì di sopravvivere?